Antitrust Ue apre indagine formale su un possibile accordo segreto tra Google e Facebook

Aperto fascicolo anche in Gran Bretagna. Google respinge le accuse: accordo documentato pubblicamente

Accordo segreto tra Google e Facebook
TiscaliNews

L'Antitrust Ue ha aperto un'indagine formale per valutare se un accordo segreto tra Google e Meta (Facebook) per i servizi di pubblicità display online possa aver violato le regole di concorrenza europee a danno di editori e inserzionisti. Anche l'Antitrust della Gran Bretagna ha aperto un'indagine analoga.

A finire nel mirino di Bruxelles e Londra è l'intesa sottoscritta dalle due Big Tech nel settembre 2018 sotto il nome in codice Jedi Blue per la partecipazione di Meta al programma Open Bidding di Google. L'Antitrust Ue svolgerà ora la sua indagine approfondita in via prioritaria.

La difesa di Google 

Le accuse" mosse dalle autorità antitrust di Ue e Regno Unito sull'accordo Jedi Blue tra Google e Facebook in materia di pubblicità "sono false" ha affermato un portavoce di Google dopo l'annuncio dell'apertura di due indagini da parte di Bruxelles e Londra.

"Si tratta di un accordo documentato pubblicamente e a favore della competizione, che consente a Facebook Audience Network (Fan) di partecipare al nostro programma Open Bidding, insieme a decine di altre società" ha sottolineato il portavoce, indicando che l'obiettivo è "aumentare la domanda di spazi pubblicitari degli editori, così da aiutare gli editori ad aumentare i ricavi".