Tiscali.it
SEGUICI

Nelle corsie degli ospedali arrivano i robot sociali: ecco quali saranno le loro mansioni

In Italia un test sarà avviato nell'Unità di neuroriabilitazione della Fondazione Santa Lucia Irccs di Roma

di Tiscali News   
Nelle corsie degli ospedali arrivano i robot sociali: ecco quali saranno le loro mansioni

Interagiscono con i pazienti e ne diminuiscono lo stress da ricovero, stimolandoli a eseguire esercizi di rilassamento, ad ascoltare musica o a vedere un film. I robot sociali entrano nelle corsie delle Unità di neuroriabilitazione della Fondazione Santa Lucia Irccs di Roma con una sperimentazione che ne testerà l'utilità in pazienti ricoverati. I robot impiegati sono dei dispositivi dotati di una serie di funzioni utili a mantenere la mente allenata e a ridurre la condizione di disagio legata all'ospedalizzazione.

"James, il modello di robot sociale che stiamo contribuendo a sviluppare, - commenta Federica Piras, psicologa, logopedista e ricercatrice responsabile del progetto - può essere di supporto per una serie di funzioni come facilitare le comunicazioni con l'esterno per ridurre il senso di solitudine, fornire attività di stimolazione cognitiva adattate alle condizioni del singolo paziente, intrattenere con lettura dei quotidiani o di libri, visione di film e documentari, viaggi virtuali. Ma anche fornire sessioni di meditazione, suoni della natura e musica".

Lo studio è parte del progetto "Remember-Me" che prevede l'impiego di nuove tecnologie a servizio delle persone anziane per il monitoraggio continuo e la prevenzione del declino cognitivo. "Ad oggi", conclude Piras, "hanno partecipato al progetto Remember-Me 70 anziani italiani che hanno accolto positivamente la presenza di questa tecnologia presso le loro abitazioni dimostrando, anche nella popolazione più anziana, un'adesione all'innovazione tecnologica inaspettata". Il sistema è stato oggetto di un ulteriore sviluppo, con nuove funzioni adatte all'utilizzo all'interno dei reparti di neuroriabilitazione ospedaliera di alta specialità. E ora, i medici del santa Lucia ne valuteranno, su basi scientifiche, l'utilità in corsia. 

di Tiscali News   
I più recenti
Ecco la tuta hi-tech che restituisce la mobilità alle persone con deficit motorio
Ecco la tuta hi-tech che restituisce la mobilità alle persone con deficit motorio
Ecco l'app gratuita che migliorare il cammino dei pazienti con Parkinson
Ecco l'app gratuita che migliorare il cammino dei pazienti con Parkinson
L'IA fa dialogare le molecole della vita: punto di svolta epocale per la medicina
L'IA fa dialogare le molecole della vita: punto di svolta epocale per la medicina
Un progetto europeo finanzia la medicina del futuro: cosa cambierà e perché sarà meglio
Un progetto europeo finanzia la medicina del futuro: cosa cambierà e perché sarà meglio
thunderbird
Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Sergio d'Arpa

Esperto di supercalcolo, fondatore e CEO di Klinik Sankt Moritz AG, la prima...

Simone Trebbi

Racconta imprese innovative e sostenibili, capaci di avere un impatto concreto...

Carlo Occhinegro

Scrive di storie dell'innovazione, dei protagonisti del mondo dell'imprenditoria...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo digitale.

Innova Italia

Storie, persone, idee del mondo imprenditoriale italiano che guarda al futuro