Tiscali.it
SEGUICI

Come ricordare di prendere la pasticca e vivere molto a più a lungo grazie alle app

Sono disponibili centinaia di applicazioni "pill reminder" e sarebbe un bene iniziare ad usarle

Sergio d'Arpadi Sergio d'Arpa   
Come ricordare di prendere la pasticca e vivere molto a più a lungo grazie alle app

Prendere le pillole allunga la vita. Ma che noia, chi si ricorda?

Una la mattina e una la sera, si ma quale pillola la mattina e quale la sera.

Le pillola servono per tutte le malattie. In questo articolo parlaremo della malattia cronica più diffusa : l’ipertensione.

Il 42% della popolazione mondiale soffre di pressione alta. Forse siamo tutti arrabbiati e non lo sappiamo.
https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/hypertension

Le cosidette pillola per la pressione usano diverse molecole, con diversi effetti collaterali. C’è una molecola che abbassa immediatamente la pressione a tutto ma per i maschietti non è proprio il massimo.

Un’altra molecola è più ricettiva al Covid.
Poi ci sono i dosaggi, 0,5 mg dopo due settimane 1mg, dopo due settimane 1,5 mg e cosi via fino ai 5 mg che tu ti avevi già immaginato. Ma ci vogliono 20 settimane cioè 5 mesi, se non scrivi tutto metodicamente chi si ricorda niente.

Ultimamente mi è capitato di tentare inutilmente di rianimare un mio caro amico. Quando dopo oltre un’ora di tentativi il personale sanitario ci ha fatto le condoglianze avevamo già finito le lacrime.

Nel sistemare il pandemonio in camera dovuto ai soccorsi di decine di persone la figlia apre un cassetto e inizia ad imprecare verso il corpo del padre. C’erano decine di scatole di farmaci per il cuore intonse, mai neanche aperte, tutti i blister pieni.

Prendere i farmaci ti fa sentire “malato”? Allora immagina che siano droghe, quale in effetti sono, e tu sia uno scrittore maledetto. Magari cosi ha più charme e non fai disperare i tuoi familiari con qualche decennio di anticipo.

Conosco una persona che la mattina tra vitamine, integratori e medicine prende almeno 30 pillole. Sconvolto dalla quantità il mio sguardo deve essere stato abbastanza eloquente: Sergio io la mattina vado a gettoni.

Guerra tra smanettoni e pigri.

Modifico gli appuntamenti su un calendar tipo google, oppure prendo un App strutturata appositamente, meglio l’App.

Le App al 90% sono ammerigane e per fare I fichi il nome del farmaco è già in memoria. Le molecole sono le stesse prodotte dalle stesse case farmaceutiche ma i nomi sono diversi e anche i dosaggi.

Non fanno più gli errori di una volta, hai presente ACE gentile, il detersivo ACE? In realtà per dire che era il migliore lo hanno chiamato ASSO. Un aggettivo che in Italia si usa solo per Asso del volante. ASSO in inglese è ACE (Eis). Funzionò lo stesso 60 anni fa.

Quindi oggi stesso produttore, stessa molecola, nome commerciale localizzato per paese. Non usate App ammerigane con i nomi già in memoria, anche perchè non ti permette neanche di modificarlo.

Devi installarne due o tre e provarle. Di App per “pill reminder” sono disponibili a centinaia.

Non te ne suggerisco nessuna, devi perdere tempo, cercare, leggere, installare e provare. Fa parte della cura contro l’alzhaimer. Imparare cose nuove allontana il rischio di tutte le forme di demenza.

bestpairing.com la rete mondiale degli specialist di device di medicina digitale

kliniksanktmoritz.ch la prima clinica completamente digitale

Sergio d'Arpadi Sergio d'Arpa   

I più recenti

Una startup italiana risolve un vecchio e fastidioso problema nell'acquisto dei farmaci
Una startup italiana risolve un vecchio e fastidioso problema nell'acquisto dei farmaci
Biohacking, a Roma un forum internazionale per far capire i benefici di una rivoluzione
Biohacking, a Roma un forum internazionale per far capire i benefici di una rivoluzione
Il monito: smartphone e anelli che misurano gli zuccheri nel sangue non sono affidabili
Il monito: smartphone e anelli che misurano gli zuccheri nel sangue non sono affidabili
Nella sanità americana ChatGPT è uno tsunami: cosa sta succedendo e perché i medici sono allarmati
Nella sanità americana ChatGPT è uno tsunami: cosa sta succedendo e perché i medici sono allarmati
thunderbird

Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Sergio d'Arpa

Esperto di supercalcolo, fondatore e CEO di Klinik Sankt Moritz AG, la prima...

Simone Trebbi

Racconta imprese innovative e sostenibili, capaci di avere un impatto concreto...

Carlo Occhinegro

Scrive di storie dell'innovazione, dei protagonisti del mondo dell'imprenditoria...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo digitale.

Innova Italia

Storie, persone, idee del mondo imprenditoriale italiano che guarda al futuro