Una nuova morte improvvisa

Una nuova morte improvvisa
di Sergio d'Arpa

Oggi muore un industriale con grandi capacità e soprattutto giovane. Quanta ricchezza è stata bruciata? Quante nuove iniziative sono state abortite?

“…. era scritto nel destino …..” no sarebbe stato scritto nelle analisi che qualcuno gli avrebbe dovuto imporre.

Il problema è la mentalità del medico e del paziente.

Il medico si aspetta un paziente. La definizione tecnica di paziente si intende un tizio dolorante, con la patologia già in essere. Praticamente un paziente sano è un ossimoro e etimologicamente dovrebbe definirsi cliente agli occhi del medico.

Al medico per 10 anni non è stato insegnato a gestire un “cliente” sano.

Il paziente non vuole conoscere il suo futuro sanitario, se arriva il problema si risolverà. Vero ma se non lascerà danni o strascichi vari costerà sempre di più. Spesso il costo di una malattia non viene considerato perché tanto qualcun’altro paga: stato o assicurazione.

Ma lo stress a cui si è sottoposti?

Inoltre nel caso di morte tutti fanno spallucce, ormai è morto. Capitò con un mio caro amico che lasciò improvvisamente moglie e due figli. Cercai con delicatezza di insistere con la moglie per capire le cause del decesso: Ormai è andata così.

Tornai a casa e dissi ai miei figli, che se mai dovessi morire all’improvviso senza motivo, mi avrebbero dovuto fare a fette come il prosciutto per scoprire le cause. Perché loro potrebbero correre lo stesso rischio per il famoso DNA.

Scoprire le cause di morte è fondamentale per la discendenza genetica. Nell’ultimo caso addirittura c’è un fratello gemello.

Non si può morire per mancanza di controllo e lasciare a rischio i discendenti.

Sergio d’Arpa
Founder of Klinik Sankt Moritz and e-medicine news
Klinik Sankt Moritz and e-medicine sono marchi registrati Klinik Sankt Moritz AG