Expo 2020, la formula scelta da un campione del Made in Italy per rilanciarsi nel mondo

I formaggi DOP italiani affilano le armi per difendersi dalle imitazioni straniere

Expo 2020, la formula scelta da un campione del Made in Italy per rilanciarsi nel mondo
Formaggi italiani DOP

La guerra al "parmesao" brasiliano ed al "romanello" senza latte di pecora passa anche da Dubai. Ne sono convinti i produttori italiani dei formaggi DOP che, proprio dalla città sede di Expo 2020, lanciano un'offensiva planetaria a tutela del Made in Italy. In prima linea, una collettiva di Consorzi guidata dall'associazione di categoria AFIDOP e composta da  Consorzio di Tutela del Gorgonzola DOP, il Consorzio di Tutela del Grana Padano DOP, il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP ed il Consorzio di Tutela del Pecorino Romano DOP. Quattro sigle dal grande peso economico, in rappresentanza delle ventisette che compongono il gotha tricolore del formaggio.

La sfida è di quelle da vincere a tutti i costi, se si considera che i formaggi sono la principale categoria delle DOP e IGP in termini di volume d’affari, con un valore alla produzione che sfiora i 4 miliardi di euro .   Durante i sei mesi di Esposizione universale, sono in programma una serie di appuntamenti che uniranno degustazioni “in purezza” a veri e propri show cooking. 

“Tornare nelle Fiere internazionali, e tornarci insieme ad altre prestigiose DOP, è davvero un’occasione straordinaria, anche per lasciarci alle spalle i difficili anni vissuti con la pandemia”, dice il presidente del Consorzio di tutela del Pecorino Romano e vicepresidente AFIDOP, Gianni Maoddi. “L’Expo di Dubai è una vetrina eccezionale per i nostri prodotti, un mercato in forte espansione e che dimostra crescente interesse per il mondo dei formaggi. Il Pecorino Romano rappresenta oltre l’80% dei volumi rispetto al totale dei pecorini DOP italiani, con più di 12mila aziende in tutta la zona d’origine".

Sulla stessa linea Antonio Auricchio, presidente di AFIDOP nonché Presidente del Consorzio per la Tutela del formaggio Gorgonzola DOP  "I nostri prodotti sono l’espressione della grande capacità delle imprese italiane di conoscere e trasformare la materia prima latte, con le sue specifiche particolarità,in prodotti eccellenti". Se il Gorgonzola è, per importanza, il settimo prodotto dell'intero comparto agroalimentare italiano e trova spazio in ben 88 mercati esteri, anche la Mozzarella di Bufala Campana DOP registra un trend di decisa crescita " Nel 2020 - precisa il Presidente del Consorzio Domenico Raimondo - abbiamo aumentato l'export del 10% nel 2020 e per il futuro puntiamo con decisione a crescere anche nei mercati lontani". 

Ottimismo condiviso anche da Renato Zaghini, presidente del Consorzio Tutela Grana Padano “Dopo un periodo complesso come quello degli ultimi due anni, tornare a vivere in presenza eventi internazionali come questo è davvero importante. Expo Dubai è l'occasione perfetta per mostrare la forza del Made in Italy, l'eccellenza dei nostri prodotti DOP e la capacità di fare rete".  I fatti sembrano dare ragione ai produttori visto che anche quest'anno il Grana Padano si conferma il prodotto DOP più consumato al mondo.