L'esercito Usa vieta l'utilizzo del social cinese TikTok: è una cyberminaccia

L'app non può essere usata sugli smartphone forniti dal governo

L'esercito Usa vieta l'utilizzo del social cinese TikTok: è una cyberminaccia
TiscaliNews

Niente TikTok per i militari statunitensi. L'Esercito a stelle e strisce ha infatti vietato l'uso dell'applicazione cinese, popolarissima tra i giovani in tutto il mondo, sugli smartphone forniti dal governo. TikTok "è considerata una cyberminaccia", ha spiegato il tenente colonnello Robin Ochoa, portavoce dell'Esercito, al sito Military.com. "Non ne consentiamo l'uso sui telefoni del governo". Fino a un paio di mesi fa, TikTok è stato tra i social usati dal reclutamento dell'Esercito americano per raggiungere i ragazzi della Generazione Z.

In seguito - riferisce sempre Military.com - sia il Dipartimento della Marina che quello della Difesa hanno lanciato un allarme sulla app. TikTok attualmente è sotto indagine da parte del Comitato sugli investimenti esteri negli Stati Uniti, che si occupa di analizzare le implicazioni, in termini di sicurezza nazionale, degli investimenti stranieri in Usa. L'indagine è volta ad appurare se il governo cinese possa raccogliere i dati degli utenti della app o esercitare un controllo sui contenuti pubblicati. 

TikTok, noto anche come Douyin in Cina, è un social network cinese lanciato nel settembre 2016, inizialmente col nome musical.ly. Attraverso l'app, gli utenti possono creare brevi clip musicali di durata variabile tra i 15 e i 60 secondi ed eventualmente modificare la velocità di riproduzione, aggiungere filtri ed effetti particolari. 

Il social, disponibile in ben 75 lingue, è diventato, in pochissimo tempo, la piattaforma preferita dei giovanissimi. A livello globale conta già quasi 1 miliardo di utenti (la maggior parte in Cina, poi 100 mln negli Usa e 250 mln in India) e nel mese di settembre 2019 è risultata essere l’app più scaricata in assoluto. La conferma che la sfida cinese agli Stati Uniti per la leadership mondiale abbraccia ormai anche i servizi digitali.