I vantaggi dell'Integrated Project Delivery per l’ingegneria

I vantaggi dell'Integrated Project Delivery per l’ingegneria

L’IPD permette a più professionisti, provenienti da differenti discipline e settori, di lavorare assieme, collaborare e scambiarsi informazioni. Le “organizzazioni integrate” mettono assieme architetti, ingegneri e costruttori quotidianamente nello stesso spazio fisico di modo tale che possano risolvere assieme problemi complessi. Il “processo integrato” porta alla produzione di un’”edilizia integrata”, ma occorre definire fin dall’inizio i giusti modi per lavorare assieme.

Collaborazione e co-locazione permettono di gestire un team integrato che performi al meglio all’interno del processo integrato, comunicando in maniera efficiente e affidabile. Il facile accesso ad informazioni integrate, che supportano la simulazione e la visualizzazione, consentono di mettere in piedi un processo trasparente, dove tutti i membri del team comprendono il lavoro allo stesso modo.

Le simulazioni e visualizzazioni permettono, invece, ai membri del team, di condividere le loro conoscenze, proponendo nuove idee, dividendo i fatti dalla teoria, mettendo in risalto le buone soluzioni contro le povere, e comunicando con gli altri membri del team e stakeholder. Non esiste un singolo che detiene tutte le informazioni del processo. Le "informazioni integrate" permettono al team di simulare le performance della costruzione, così che il design possa essere valutato in termini di performance prima che venga iniziato il progetto. In altre parole, costruendo un prototipo virtuale, i membri del team non sono solo in grado di comprendere la complessità del progetto con cui hanno a che fare ma sono anche in grado di valutare se il progetto performerà come loro si aspettano o se devono fare degli aggiustamenti.

Fondamentalmente, l’IPD è nato perché nessuna parte del progetto, design, costruzione e ulteriori operazioni vengano lasciati al caso. Rappresenta una nuova metodologia di design che include: persone, sistemi, aziende e tecnologie tecniche in un processo collaborativo che mette in risalto i talenti e le skill di tutti i partecipanti per ridurre gli sprechi, ottimizzare l’efficacia del progetto sia in fase di design che di costruzione.

Questo nuovo approccio cambia totalmente le tradizionali pratiche di Management. È basato sul concetto di “Lean Thinking” (Pensiero Snello), tipico dell’era digitale e adatto a proporre soluzioni innovative.

Per approfondire: "Future Trends in the consulting engineering industry"