Gli Stati Uniti danno il via libera alla consegna dei farmaci a domicilio con i droni. Ma non sarà Amazon a farlo

L’iniziativa partirà ad ottobre e sarà realizzata da Wing, società controllata da Google

Gli Stati Uniti danno il via libera alla consegna dei farmaci a domicilio con i droni. Ma non sarà Amazon a farlo

Dopo l’Australia gli Stati Uniti. Nello Stato della Georgia ad ottobre inizieranno i test per la consegna a domicilio di farmaci via drone. Il servizio (che ha ricevuto il via libera da parte della Federal Aviation Administration) sarà fornito da Wing, società controllata da uno dei più grandi big tecnologici del mondo. Ma (e questa è forse la vera sorpresa) non si tratta di Amazon. Wing è infatti una società controllata da Alphabet, la holding finanziaria di Google. Una mossa, questa di Big G, che conferma un fenomeno ormai sempre più evidente: la competizione tra i nuovi padroni del mondo riguarda qualunque ambito dell’economia.

Consegna con i droni partita in Australia 

Google sta lavorando da tempo a questo progetto avveniristico, destinato a rivoluzionare il settore della logistica e dell’ecommerce. Il primo Paese al mondo che ha visto i droni di Wing sfrecciare nei propri cieli è stata l’Australia, dove le autorità per la sicurezza dell’aviazione civile hanno dato il via libera al servizio la scorsa primavera. L’aspetto normativo è quello più delicato e destinato a giocare una parte rilevante negli sviluppi futuri del settore. Il via libera delle autorità australiane ha imposto a Google una serie di vincoli. I droni potranno volare solo durante il giorno e non saranno autorizzati a sorvolare folle o strade principali. Tradotto in termini più semplici: il servizio può essere erogato al momento solo nelle aree rurali. Ma è comunque un passo avanti molto importante.

Abbiamo iniziato a costruire un aereo per consegnare i defibrillatori alle vittime di attacchi di cuore, con la speranza che le vite potessero essere salvate se i dispositivi arrivassero più velocemente in aereo

ha spiegato Wing.

Google-drone
Un drone Wing

Le consegne non saranno limitate ai farmaci 

Il test nello Stato americano della Virginia sarà condotto assieme a due partner importanti: FedEx Express, compagnia specializzata nelle spedizioni in modalità espresso, e Wallgreens, la seconda catena più grande di farmacie degli Stati Uniti. Come già detto i droni consegneranno farmaci ma il servizio sarà da subito esteso anche alla consegna di altri prodotti come merendine per bambini, acqua e yogurt. E’ evidente dunque che la consegna dei farmaci è solo il punto di inizio.

Consegna dei pacchi in zone concordate con i clienti 

Come avviene il servizio? Per capirlo è sufficiente guardare a quanto già avviene in Australia. Gli ordini vengono fatti tramite app (non poteva essere diversamente) e nel giro di qualche ora i droni consegnano i pacchi della merce (che avranno un peso massimo di un chilo e mezzo) in una zona concordata con il cliente. Anche negli Stati Uniti il processo sarà facilitato dal fatto che il servizio partirà nelle aree rurali. “Vogliamo rendere accessibili i farmaci anche a quelle persone che abitano in luoghi più remoti, difficilmente raggiungibili” ha spiegato Wing sottolineando ancora una volta le ricadute sociali positive dell servizio. E in effetti è difficile dar loro torto. 

Il video promozionale di Wing