Tiscali.it
SEGUICI

Apple porta in Italia 'Tap to Pay', l'iPhone diventa un Pos

di Ansa   
Apple porta in Italia 'Tap to Pay', l'iPhone diventa un Pos

(ANSA) - MILANO, 29 MAG - Nel 2022, Apple ha lanciato Tap to Pay su iPhone negli Stati Uniti. Adesso tocca all'Italia. La funzione permetterà a milioni di esercenti, dalle piccole attività commerciali alle grandi catene, di accettare pagamenti da parte dei consumatori tramite uno smartphone con il marchio della Mela, che diventa così un vero e proprio Pos, un terminale di pagamento. Nexi, Revolut, SumUp e Stripe sono alcune delle piattaforme supportate al lancio. Come spiega una nota di Apple, i pagamenti contactless, incluso Apple Pay, sono già possibili nel 99% dei negozi italiani e, grazie alla nuova funzione, praticamente ogni attività commerciale, grande o piccola, potrà usare Tap to Pay per ricevere il pagamento tramite un'app sull'iPhone.

Accettati i principali circuiti di pagamento, come American Express, Discover Global Network, Diners, Mastercard e Visa. Roberto Catanzaro, Chief Business Officer of Merchant Solutions di Nexi, ha sottolineato che: "Tap to Pay su iPhone con l'app iOs Nexi SoftPos permette di offrire agli esercenti italiani maggiore flessibilità e una più ampia possibilità di scelta, garantendo loro nuove opportunità di incasso". Tap to Pay su iPhone è disponibile per chi fornisce piattaforme e sviluppa app di pagamento in Italia, che potranno integrarlo nelle proprie soluzioni iOs, mettendolo a disposizione degli esercenti loro clienti. Adyen, myPos e Viva si aggiungono ai fornitori già abilitati a cui prossimamente si accoderanno Fabrick, Numia, e Sella. A partire da oggi, Tap to Pay su iPhone è disponibile anche in tutti gli Apple Store italiani. La privacy riveste un ruolo cruciale nella progettazione e nello sviluppo delle funzioni di pagamento. Con Tap to Pay su iPhone, i dati dei clienti sono protetti dalla stessa tecnologia usata per garantire la sicurezza di Apple Pay. Tutte le transazioni su iPhone sono oscurate e processate usando il Secure Element, e, come con Apple Pay, Apple non sa cosa viene acquistato né chi lo sta acquistando. Quando viene elaborato un pagamento, non vengono memorizzati i numeri della carta o le informazioni della transazione sul dispositivo o sui server dell'azienda. (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Il gioco di una banana diventa virale online
Il gioco di una banana diventa virale online
Accordo tra Clearview AI e gli utenti
Accordo tra Clearview AI e gli utenti
Meta sospende i piani di IA in Europa dopo reclami sulla privacy
Meta sospende i piani di IA in Europa dopo reclami sulla privacy
Rapporto Reuters, 6 lettori su 10 preoccupati per contenuti fake
Rapporto Reuters, 6 lettori su 10 preoccupati per contenuti fake
thunderbird
Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Sergio d'Arpa

Esperto di supercalcolo, fondatore e CEO di Klinik Sankt Moritz AG, la prima...

Simone Trebbi

Racconta imprese innovative e sostenibili, capaci di avere un impatto concreto...

Carlo Occhinegro

Scrive di storie dell'innovazione, dei protagonisti del mondo dell'imprenditoria...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo digitale.

Innova Italia

Storie, persone, idee del mondo imprenditoriale italiano che guarda al futuro