La Sardegna che non si conosce: 20 eccellenze isolane che si giocano la vittoria del Premio Export Italia

L'evento organizzato da Uniexportmanager prevede la selezione del vincitore attraverso una votazione online aperta a tutti

Premio Export Italia: scopri le 20 imprese finaliste ed esprimi il tuo voto online

Si sono aperte sabato 18 settembre le votazioni online per il Premio Export Italia di Uniexportmanager rivolto alle micro, piccole e medie imprese che hanno raggiunto un risultato di eccellenza sui mercati internazionali. Il Premio è iniziato con una fase regionale, che vede la Sardegna come regione pilota, e successivamente proseguirà a livello nazionale. 

Gli obiettivi del Premio 

Il Premio punta a far crescere il sistema imprenditoriale nell’export partendo dalla condivisione di casi e modelli virtuosi sperimentati da altre imprese e in grado di motivare anche aziende non esportatrici o esportatrici occasionali a intraprendere con convinzione e fiducia un processo di internazionalizzazione.

Le aziende partecipanti 

In questa prima fase pilota agli organizzatori sono arrivate le domande di circa 60 realtà imprenditoriali sarde che testimoniano la vivacità e l'intraprendenza nel voler conquistare uno spazio sempre più importante sui mercati esteri. Hanno aderito all’evento aziende appartenenti a tutti i settori: dall’artigianato all’agroalimentare, dal digitale ai servizi, passando per energia, manifatturiero e industria. Assieme a realtà produttive già avviate hanno risposto all’appello di Uniexportmanager anche numerose startup già presenti sui mercati internazionali.

Le aziende finaliste e la votazione online 

Le votazioni online (aperte a tutti) che sanciranno il vincitore del Premio coinvolgono 20 aziende finaliste che sono state selezionate da parte della Giuria tecnica, formata da consulenti export e rappresentanti del mondo imprenditoriale. La fase delle votazioni online terminerà il 26 settembre per arrivare alla giornata di premiazione fissata per giovedì 30 settembre. Come già detto al termine di questa prima fase regionale si passerà alla fase nazionale. 

Cugusi: "Risultati oltre le aspettative" 

Il risultato certificato dall’alto numero di candidature va decisamente oltre le nostre più rosee aspettative e scorrendo le storie dei partecipanti emerge un primo risultato: ci sono tante imprese della Sardegna che si stanno cimentando con l’estero e hanno tanto da raccontare” ha commentato il presidente del Premio, Massimo Cugusi.

“Ma dalle candidature - ha proseguito - emerge anche che molti praticano il fai-da-te e l’attività di export non è gestita ancora in modo proattivo.  Al di là di quest'ultimo aspetto il quadro generale conferma però che c’è un grande potenziale”

"Tra gli altri aspetti emersi dagli iscritti al premio c’è quello dei settori digitale e dei servizi. Sono ambiti che normalmente erano esclusi dal concetto tradizionale di export e Made in Italy ma il paniere si è allargato e oggi è composto in modo sempre più rappresentativo anche da nuovi settori in cui si sono inseriti la creatività e l'ingegno italiani” ha concluso Cugusi.

Riconoscimenti e premi speciali 

Il Premio prevede anche riconoscimenti di categoria e premi speciali assegnati dalla Giuria tecnica. “Questo contest – ha sottolineato - Cugusi - non vuole fare classifiche dei migliori, ma vuole essere un riconoscimento delle storie di successo portate avanti dalle aziende dietro le quali ci sono persone che saranno premiate proprio dalla scelta del pubblico che farà capire qual è la storia più istruttiva ed efficace”.