Lo Spazio non basta, Bezos ora punta sulla startup che promette l'eterna giovinezza

Altos Labs sta lavorano a una tecnologia per la riprogrammazione biologica delle cellule

Lo Spazio non basta, Bezos ora punta sull'eterna giovinezza
Jeff Bezos (Ansa)
TiscaliNews

La conquista dello Spazio prima, l'elisir dell'eterna giovinezza poi. Jeff Bezos e altri miliardari della Silicon Valley scommettono su Altos Labs, la start up che sta lavorano a una tecnologia per la riprogrammazione biologica come strada per ringiovanire le cellule in laboratorio e chissà in future allungare la vita umana.

A sostenere la start up ci sono nomi eccellenti, secondo le indiscrezioni riportate da MIT Technology Review. Oltre al fondatore di Amazon un'altra figura di spicco è Yuri Milner, il miliardario che ha fatto parte della sua fortuna con Facebook e Mail.ru.

Di alto profilo anche gli scienziati assoldati da Altos. C'è Carlos Izpisua Belmonte che ha previsto che l'arco di vita umano può essere allungato di 50 anni. C'è Steve Horvath, professore di Ucla e sviluppatore dell'"orologio biologico" che può misurare in modo accurato l'invecchiamento. Shinya Yamanaka, che ha condiviso nel 2012 il premio Nobel, sarà parte della start up pur senza essere pagato e guiderà lo scientific advisory board di Altos.