Internet, Soru: “Il traffico di Tiscali è aumentato fino al 200%, è ora di rottamare l’adsl"

Il noto imprenditore intervistato dal Sole 24 Ore ha sottolineato la necessità “di aiutare la transizione digitale verso le reti in fibra ottica fino alla casa”

Internet, Soru: “Il traffico di Tiscali è aumentato fino al 200%, è ora di rottamare l’adsl'
Renato Soru
TiscaliNews

Il coronavirus e la quarantena obbligatoria hanno fatto esplodere l’uso di internet, diventato uno strumento fondamentale per lavorare in smartworking, per studiare con la formazione a distanza e per socializzare con amici e parenti. Inevitabilmente le reti sono finite sotto stress. Il Sole 24 Ore ha fatto il punto della situazione con Renato Soru, fondatore e amministratore delegato di Tiscali.

"Il valore della rete è sotto gli occhi di tutti" 

“Registriamo aumenti del traffico del 50%, - ha raccontato Soru - con picchi fino al 200 per cento. Siamo stati messi a durissima prova, ma abbiamo risolto le difficoltà installando nuovi apparati, facendo altri investimenti in hardware. C'è un traffico abnorme che porterà tutti gli operatori a dover realizzare investimenti. E' salito in maniera esponenziale anche il numero di speed test, i test di velocità di connessione, se ne contano fino a 200mila in un giorno per una sola azienda, si consiglia di usarli in maniera meno compulsiva visto che consumano banda preziosa. In ogni caso il valore dei servizi offerti dalle tlc è sotto gli occhi di tutti e tutti stanno toccando con mano l'importanza enorme della rete”.

"Aiutare i consumatori a pagare il giusto prezzo" 

La questione degli investimenti torna dunque prepotentemente al centro della scena. “Potremmo utilizzare la situazione disastrosa che stiamo vivendo per accelerare la trasformazione digitale. Tuttavia  - ha spiegato Soru - bisogna considerare che, per realizzare questi obiettivi, si chiede agli operatori, che già hanno speso 6,5 miliardi di euro per le frequenze 5G, di investire di più. Con l'attuale livello di prezzi sul mercato, gli investimenti non sono sostenibili, bisogna aiutare i consumatori a pagare il giusto prezzo per servizi in fibra: se dobbiamo portare il lavoro a casa non può bastare l'adsl”.

"Utile una politica di rottamazione dell'adsl" 

Per il fondatore di Tiscali “sarebbe utile una politica di rottamazione dell'adsl” . “Dobbiamo aiutare le imprese evitando di costringerle ad andare sotto costo. D'altronde in passato si è rottamato il frigo, l'auto, ci sono stati incentivi per i decoder. Rottamiamo le tecnologie vecchie tipo l'adsl, sosteniamo domanda con dei voucher, aiutiamo i consumatori a pagare il giusto”.

"Aiutare la transizione digitale verso le reti in fibra ottica" 

Quali le tecnologie da incentivare? Soru ha pochi dubbi a riguardo: “Ora è il momento di aiutare la transizione digitale verso le reti in fibra ottica fino alla casa. La fibra fino al cabinet (ovvero all'armadietto di quartiere) e il resto in rame non basta”. E per le zone con meno intensità abitativa che non prevedono investimenti in fibra “la soluzione è accelerare il superamento del digital divide con le tecnologie già disponibili oggi come il Fixed wireles”.

"Portale Tiscali strumento di informazione importante per gli italiani" 

L’amministratore delegato di Tiscali si è soffermato infine sul consumo dei contenuti. “Tra le cose buone di questi giorni  - ha spiegato - possiamo segnalare che il nostro portale si è dimostrato uno strumento di informazione importante per la comunità italiana. In uno dei picchi record, domenica 15 marzo, è stato sfiorato 1 milione e mezzo di visitatori unici”.