Il simulatore della America's Cup sarà realizzato a Cagliari. Ecco di cosa si tratta

Il capoluogo sardo si conferma centro di eccellenza internazionale nel settore della simulazione

Il simulatore della Coppa America sarà realizzato a Cagliari. Ecco di cosa si tratta
TiscaliNews

Nei laboratori della Cittadella universitaria di Monserrato (Cagliari) sarà realizzato il simulatore dell'AC75, l'innovativa classe di imbarcazioni a vela ideata per partecipare alla 36/aedizione dell'America's Cup

Protagonisti dell'operazione saranno i tecnici del CentraLabs, struttura che nel corso degli anni ha raggiunto livelli di competenza, logistica e affidabilità sempre più elevati. Una reputazione che è piaciuta anche allo staff di Cor36, l'ente incaricato di organizzare le regate di selezione degli sfidanti dell'America's Cup.

Il simulatore a scopo divulgativo verrà installato nel villaggio regate dell'America's Cup. Sarà a disposizione dei visitatori e consentirà di capire difficoltà e sensazioni che si hanno nel navigare su un monoscafo volante come l'AC75

"L'AC75 rafforza il nostro ruolo quale centro di eccellenza internazionale nel settore della simulazione. Infatti, il nostro centro è dotato anche dei simulatori di Airbus A320, di autobus (Bbbus) e di gru portainer-Chameleon" ha spiegato Paolo Fadda, amministratore unico di Centralabs

"Il simulatore - ha spiegato lo specialista - è composto da una piattaforma che, grazie ad attuatori elettrici, comanda bracci che permettono di orientare lo scafo della barca nelle varie dimensioni dello spazio, combinando i movimenti in maniera da poter imprimere allo scafo rollii, traslazioni e movimenti nei tre assi di rollio, beccheggio e imbardata". 

La conferma che tecnologia e innovazione svolgono un ruolo sempre più importante nell'America's Cup, la competizione velistica più importante del mondo.