I camion a guida autonoma sono realtà ma a guidare la rivoluzione non è Tesla

La svedese Einride è stata la prima al mondo a lanciare un mezzo pesante senza pilota che può circolare su strade pubbliche

I camion a guida autonoma sono realtà ma a guidare la rivoluzione non è Tesla
Il camion Pod della svedese Einride (foto Ansa)

Non solo auto a guida autonoma, il futuro sarà anche dei camion senza pilota. Contrariamente alle aspettative la prima azienda al mondo ad aver lanciato un modello a cui è permesso circolare su strade pubbliche non è stata Tesla ma la svedese Einride.

L’azienda ha raccolto fondi di finanziamento per 41 milioni di dollari e dà lavoro ad appena 100 persone. La produzione dei camion è appaltata a fornitori esterni ed Einride  si occupa principalmente della piattaforma intelligente che rende possibile questo nuovo “miracolo” tecnologico.

“La nostra società è primariamente legata al settore software. Nel nostro caso è la piattaforma che fa la differenza” ha spiegato Linnéa Kornehed, 29enne cofondatrice di Einride.

Il camion sviluppato dall’azienda svedese si chiama Pod, è di colore bianco ed è a forma di parallelepipedo. Non solo è a guida autonoma ma anche al 100% elettrico. Un ruolo fondamentale lo svolgeranno anche le tecnologie 5G ovvero le connessioni di quinta generazione della telefonia mobile. 

Il settore del trasporto commerciale sarà rivoluzionato ma la figura dell’autista non scomparirà. A cambiare sarà il modo in cui lavora. Attraverso un computer da remoto potrà infatti collegarsi al camion per dare indicazioni su dove e quando trasportare la merce.

“Oggi i nostri Pod autonomi sono gestiti da sviluppatori e ingegneri formati per guidare i camion. Ma per arrivare ad una gestione vantaggiosa dal punto di vista commerciale si dovrà fare affidamento su autisti addestrati per il funzionamento in remoto dei robot. È ciò su cui stiamo lavorando ora, coinvolgendo i camionisti nel processo“ ha spiegato Robert Falck, un altro dei tre cofounder.

Linnea Kornehed, Robert Falck, Filip Lilja, fondatori di Einride (foto Einride)

Ad essere innovativo sarà anche il modello di business. Nelle intenzioni della società i camion Pod non saranno venduti ma dati in abbonamento.

Einride non è ovviamente l’unica azienda che punta sui camion a guida autonoma. Tesla già da tempo ha annunciato l’intenzione di affiancarli alla flotta di automobili. Veicoli pesanti senza pilota sono stati testati con successo anche dai due giganti del settore Volvo e Daimler e dalle startup americane Waymo (azienda di proprietà di Alphabet, la holding che controlla Google) ed Embark.