Nuove regole della privacy su WhatsApp: cosa succede se non si accettano

Il termine per aderire alle nuove regole è stato fissato al 15 maggio. Un chiarimento sulle novità in arrivo e sulle conseguenze in caso di mancata accettazione

Nuove regole della privacy su WhatsApp: cosa succede se non le accettiamo
Foto Ansa
TiscaliNews

La data del 15 maggio si avvicina e gli utenti di WhatsApp saranno chiamati a fare la scelta di cui ormai si parla da tempo: accettare o non accettare la nuova policy della privacy decisa dalla piattaforma di messaggistica di proprietà di Facebook?

Come noto la nuova policy sarebbe dovuta entrare in vigore già a febbraio ma proprio a causa delle polemiche il colosso americano ha deciso di rimandare il tutto a maggio.

Per poter fare una scelta consapevole gli utenti devono capire due cose: cosa comporta la nuova policy? Quali sono le conseguenze in caso di non accettazione?

Per quanto riguarda i contenuti delle nuove regole sulla privacy WhatsApp ha ufficialmente spiegato che l’aggiornamento non riguarda i messaggi scambiati con amici e familiari. Da questo punto di vista non cambia nulla rispetto ad ora. Le novità riguardano le comunicazioni con le aziende che dispongono di un account Business che potranno utilizzare le informazioni raccolte a fini di marketing ovvero per mostrare annunci pubblicitari anche su Facebook.

Accettare o meno queste nuove regole dipende dalla sensibilità dei singoli alla propria privacy. Quale  èil prezzo da pagare se la policy non si accetta? Una risposta l’ha data la testata giornalistica americana Techcrunch che ha studiato con cura le informazioni divulgate fino ad ora da WhatsApp.

Gli utenti che entro la data indicata non avranno accettato le nuove impostazioni non vedranno il loro account cancellato ma potranno utilizzarlo solo con forti limitazioni ovvero non tutte le funzioni saranno disponibili. Per un certo periodo di tempo si potranno ancora ricevere chiamate e notifiche ma non si potranno più legge o inviare messaggi. Tradotto in termini più semplici: di fatto non sarà più possibile utilizzare WhatsApp per la sua funzione più comune.

Chi non accetterà la nuova policy entro il 15 maggio potrà però farlo successivamente entro però un limite massimo di tempo: 120 giorni. Scaduti i quali l’account sarà eliminato in quanto l’utente che non accetta la nuova policy sulla privacy è equiparato ad un utente inattivo.