L'intelligenza artificiale può controllare l'uso della mascherina in metropolitana

Il sistema è stato sviluppato da una startup. Il primo test sarà effettuato a Parigi. Polemiche per le conseguenze sul rispetto della privacy

L'intelligenza artificiale può controllare l'uso della mascherina in metropolitana
TiscaliNews

In Francia l'intelligenza artificiale, integrata con le videocamere di sicurezza, controllerà se i passeggeri della metropolitana indossano le mascherine. La ricognizione, riferisce Bloomberg, non avrà effetti punitivi, ma servirà a generare statistiche anonime.

Sistema di monitoraggio sviluppato da una startup 

Il test durerà tre mesi, e inizierà nella stazione di Chatelet-Les-Halles, che in periodi normali è frequentata da 33 milioni di passeggeri l'anno. In Francia la mascherina è obbligatoria nella metropolitana dal primo giorno di allentamento del lockdown, e il software, spiegano gli ideatori della start up Datakalab's, fornirà come unico output una percentuale delle persone dotate del dispositivo di protezione, che verrà utilizzato dalle forze dell'ordine.

Polemiche per i rischi sulla privacy 

Il progetto ha già suscitato polemiche per i rischi per la privacy, a cui hanno risposto gli stessi ideatori. "Non raccogliamo nè conserviamo i dati - ha spiegato Xavier Fischer, l'ad dell'azienda -. Inoltre ci sono 15 minuti di differenza tra quando i dati vengono raccolti e quando vengono inviati alle autorità".