Motigravity, una piattaforma che simula la gravità a scopo terapeutico

Riabilitare i pazienti affetti da patologie neuromotorie grazie ad un treadmill dotato di un software di realtà virtuale che simula l'esplorazione di Marte, della Luna e di altri ambienti spaziali

Un dispositivo indossabile per la realtà aumentata/Foto di Florian Pircher da Pixabay
Un dispositivo indossabile per la realtà aumentata/Foto di Florian Pircher da Pixabay

C’è una stretta connessione tra la realtà virtuale e l’esplorazione dello spazio. Il sistema vestibolare, presente nell’orecchio umano e che è preposto alla gestione del nostro senso di orientamento e di mantenimento della corretta postura quando camminiamo, subisce un disorientamento quando le persone sperimentano la realtà virtuale.

Esperienze VR che, in alcuni casi, possono provocare effetti sgradevoli come nausea e giramenti di testa. Effetti simili sul sistema vestibolare si hanno quando gli astronauti si trovano su postazioni spaziali come la stazione spaziale internazionale ed i futuri avamposti previsti in costruzione sulla Luna e su Marte.

Motigravity è un sistema creato da Mars Virtual Systems, spin-off di Mars Planet,  ente fondatore, insieme alla svizzera SIDI, di ECSEC (www.ecsec.space), costituito da un tapis roulant collegato ad un software di realtà virtuale, utilizzato per simulare l'esplorazione umana di Marte, della Luna e di altri ambienti spaziali. Consente una libertà di movimento a 360 ​​gradi ed è in grado di simulare le condizioni di gravità ridotta, come quelle che vivono gli astronauti impegnati durate le attività extra-veicolari (EVA).

 “La nostra missione è fornire all'industria spaziale uno strumento, dal prezzo competitivo, che possa simulare più attività di esplorazione con diversi livelli di gravità” – spiegano i ricercatori.

Medicina, Sport, intrattenimento e apprendimento

Anche se progettato specificamente per simulare le esplorazioni spaziali, il progetto Motigravity può essere applicato anche a medicina, sport, giochi e STEM/Education dal momento che è dotato di un software sviluppato per ciascuna di queste applicazioni.

Nel piano di Motigraivity si sta anche sviluppando una tecnologia per stimolare i sensi umani primari come tatto, olfatto, suono nonché l’attività cerebrale. Motigravity può essere impiegato sia in configurazione singola che multiutente; il sistema di controllo del software inoltre può riconoscere device esterni come dispositivi indossabili ed altri strumenti di telecomunicazione, compresi i sistemi di riconoscimento audio e video.

 

Come funziona il software di Motigravity?

Motigravity si avvale dell’IntelliBody System, sistema che consente il rilevamento del movimento dell'utente sul tapis roulant, in modo da ottenere un riconoscimento completo (Body Tracking) del movimento del corpo.

 

Così si farà riabilitazione motoria ai pazienti

Notevole poi è l’applicazione in ambito medico dal momento che lo strumento è dotato di un software specifico per aiutare i pazienti nella riabilitazione di malattie neuromotorie. Motigravity può essere integrato con strumenti opzionali per consentire agli utenti su sedia a rotelle di svolgere attività in ambiente VR.

Per quanto riguarda la riabilitazione del Parkinson, Mars Planet ha condotto uno studio insieme a dei partner esteri, pubblicato sulla rivista spagnola “neurologia.com”. Lo studio (Entrenamiento antigravitatorio e inmersivo de realidad virtual para la rehabilitación de la marcha en la enfermedad de Parkinson: estudio piloto y de viabilidad”)  ha mostrato l’efficacia di Motigravity nel migliorare le capacità neuromotorie di un gruppo di malati di Parkinson.