C’è chi crede ancora nel Bitcoin: la previsione stellare di Tim Draper per il 2023

Secondo il noto investitore della Silicon Valley il valore della regina delle criptovalute salirà a 250 mila dollari

C’è chi crede ancora nel Bitcoin: la previsione stellare di Tim Draper per il 2023
Foto Ansa

Bitcoin sta attraversando la crisi peggiore della sua storia. Le previsioni catastrofiste si sono moltiplicate ma c’è ancora chi crede che la corsa delle criptovalute sia ancora lontana dall’essersi conclusa. Secondo il noto venture capitalist americano Tim Draper, uno degli investitori più noti della Silicon Valley, l’anno prossimo Bitcoin raggiungerà un valore di 250 mila dollari nonostante il crollo di Ftx.

Affinché la previsione si avveri la quotazione dovrebbe dunque aumentare di quasi il 1400% rispetto al prezzo attuale in area 17 mila dollari. Un rialzo stellare che stride con il crollo del 60% dall’inizio dell’anno ma che addirittura, secondo la previsione, si realizzerebbe “entro la prima metà del 2023 perché la diga sta per rompersi”.

Non è la prima volta che Draper si mostra super ottimista sul Bitcoin.  Già in passato aveva sostenuto che la madre di tutte le criptovalute avrebbe superato i 250.000 euro entro la fine del 2022. La nuova previsione si limita dunque semplicemente a spostare più avanti nel tempo l’obiettivo.

Le valute digitali sono in stasi poiché la politica monetaria più restrittiva della Fed e una reazione a catena di fallimenti presso le principali aziende del settore hanno esercitato un'intensa pressione sui prezzi” ha spiegato il venture capitalist.

“La scomparsa di FTX – ha proseguito - ha anche aggravato una già grave crisi di liquidità nel settore ma mi aspetto un volo verso criptovalute di qualità e decentralizzate come il Bitcoin”. Draper ha però ammonito che questa volta la festa non riguarderà tutto il settore. “Le monete più deboli – ha sentenziato – diventeranno reliquie”.

ANDAMENTO DEL BITCOIN NEGLI ULTIMI 5 ANNI