Il Cagliari e altri 4 club di Serie A entrano su Sorare, il fantacalcio su blockchain

Complessivamente salgono a 11 le squadre italiane presenti sulla piattaforma di Fantasy Football, che conferma lo stretto legame esistente ormai tra gli Nft (Non fungible token) e lo sport

Il Cagliari e altri 4 club di serie A entrano su Sorare, il fantacalcio su blockchain
Le carte digitali dei calciatori del Cagliari (foto Sorare)

Blockchain ed Nft (Non fungible token) conquistano anche il mondo del calcio. Il Cagliari insieme a Sampdoria, Genoa, Udinese e Verona è entrato a far parte di Sorare, il campionato di calcio digitale su blockchain. Salgono così a 11 i club italiani presenti sulla piattaforma di Fantasy Football che conta già 140 squadre internazionali e 130 mila utenti attivi mensili in tutto il mondo.

Fondata nel 2018 Sorare sta utilizzando la tecnologia blockchain e gli NFT (Non fungible token) per rivoluzionare una delle attività preferite dagli appassionati di calcio di tutto il mondo: il collezionismo. La piattaforma dà infatti la possibilità di acquistare e vendere le carte digitali dei calciatori delle singole squadre. Il valore degli scambi su base mensile ammonta già a 28 milioni di euro con transazioni in 130 paesi del mondo. E sui social è già mania con numerosi video tutorial che spiegano come sfruttare la nuova piattaforma per guadagnare soldi.

Lo scorso marzo l’NFT della carta Cristiano Ronaldo Unique 20-21 (versione unica della carta di CR7 in maglia della Juventus per la stagione 2020/2021) è stata venduta per 290 mila dollari, cifra che la rende la carta collezionabile di calcio più costosa di sempre. Compravendita che fa capire immediatamente le grandi potenzialità della piattaforma. 

Ma Sorare è anche un gioco, una sorta di Fantacalcio. Ogni carta ha un punteggio legato alle prestazioni del calciatore nel gioco reale. "Stiamo costruendo un'esperienza di gioco alimentata dalla passione, in cui i fan possono connettersi con il calcio e con una comunità globale” ha dichiarato il ceo della società, Nicolas Julia.

La piattaforma sta, inoltre, anche aprendo un nuovo flusso di entrate per le squadre di calcio che aderiscono all’iniziativa. I club infatti incassano soldi dalla vendite delle licenze necessarie per la creazione degli Nft.

“Offriamo un modo per diversificare i ricavi” ha spiegato Nicolas Julia confermando che esiste ormai uno stretto legame tra club calcistici e mondo della blockchain.

Sorare non è infatti il solo progetto che dà la possibilità ai club di aumentare gli incassi grazie a questa nuova tecnologia. Tra le iniziative più importanti, che ha già coinvolto diverse squadre della Serie A, c’è anche Socios che consente ai club di creare i fan token, strumenti simili alle criptovalute (vai all’articolo).

Video tutorial su Sorare