Elon Musk parla dell’acquisto di un cane e una criptovaluta sale del 400%

Un messaggio su Twitter del fondatore di Tesla ha scatenato la corsa agli acquisti di una moneta sconosciuta

Elon Musk parla dell’acquisto di un cane e una criptovaluta sale del 400%
Elon Musk (foto Ansa)

Per capire cosa sia oggi il mercato delle criptovalute può essere utile conoscere una piccola storia avvenuta realmente sui mercati finanziari. Protagonista Elon Musk e ovviamente gli investitori.

L'imprenditore di origine sudafricana come noto è molto attivo sul fronte delle cripto. Lo scorso febbraio Tesla ha acquistato 1 miliardo e mezzo di bitcoin e i suoi tweet hanno fatto lievitare le quotazioni di dogecoin, una moneta nata per scherzo nel 2013, nota anche come moneta-parodia.

Il dogecoin, che come logo ha la testa di un cane shiba inu, una razza originaria del Giappone, nei primi mesi del 2021 grazie all’endorsement di Musk ha visto il suo loro valore crescere del 1500 per cento. Per qualche giorno è diventata la decima criptovaluta più importante al mondo, con una capitalizzazione di oltre 10 miliardi di dollari, circa il doppio di una azienda come Telecom Italia, giusto per fare un esempio.

Musk sui social ha informato i suoi follower dell’intenzione di  acquistare un cane shiba inu che, come abbiamo visto prima, è la mascotte/logo del dogecoin.

Gli investitori hanno però interpretato alla lettera le parole dell'imprenditore perché nel vasto mondo cripto esiste anche una valuta, sconosciuta ai più, chiamata proprio shiba inu, che nella classifica delle criptomonete si colloca oltre il 3400esimo posto come importanza/capitalizzazione di mercato.

Il risultato dell’equivoco è stato una corsa agli acquisti che in poche ore ha fatto lievitare il valore dello shiba inu del 400%.

Si può pensare quello che si vuole del bitcoin e in generale delle criptocurrencies ma un fatto appare evidente: è un mondo che ormai ha perso ogni contatto con la realtà economica. Un mondo in cui la speculazione è l’unica regola del gioco.