Criptovalute, la mossa a sorpresa di Apple. Le ipotesi in campo sui possibili scenari

L'azienda di Cupertino è alla ricerca di un top manager specializzato nel settore. La notizia è stata diffusa dai media americani

Criptovalute, la mossa a sorpresa di Apple
Foto Ansa
TiscaliNews

Il mondo delle criptovalute, pur se tra alti e bassi, è sicuramente uno dei settori più caldi sul fronte fintech. Ed ora anche un gigante del calibro di Apple inizia ad interessarsi al comparto. La Mela ha pubblicato un annuncio di lavoro per un Business Development Manager per lo sviluppo di metodi di pagamento alternativi.

La notizia è stata rivelata dal sito CoinDesk e successivamente ripresa da altri media americani. Nell'elenco delle qualifiche richieste, le criptovalute vengono citate espressamente. Ai candidati si chiedono almeno cinque anni di esperienza con "fornitori di pagamenti alternativi, come wallet digitali, Pagamenti a rate, Fast Payments, criptovalute".

Diverse le ipotesi in circolazioni: l'azienda di Cupertino potrebbe introdurre pagamenti con le criptovalute o potrebbe portarle sul suo sistema di pagamento digitale Apple Pay. Al momento sono indiscrezioni e non è dato sapere come avverà l'ingresso dell'azienda guidata da Tim Cook in questo campo, ma se ciò avvenisse potrebbe portare ad una svolta e forse alla definitiva adozione di massa di questa forma di pagamento digitale.

Fino ad ora Elon Musk di Tesla è stato probabilmente il più grande sostenitore delle criptovalute, anche se il suo supporto è stato altalenante. Qualche giorno fa ha annunciato che la casa automobilistica non avrebbe più accettato Bitcoin per gli acquisti di veicoli, citando i timori per i danni ambientali causati dalla produzione delle criptovalute.