Tiscali.it
SEGUICI

Non si ferma l'ascesa dell'educazione online nell'Unione Europea

Nel corso del 2023 l'educazione online ha segnato un'importante progresso nell'Unione Europea, riflettendo un incremento sostanziale nell'adozione di questa modalità formativa

Tommaso Fatichidi Tommaso Fatichi   
Non si ferma l'ascesa dell'educazione online nell'Unione Europea

Nel corso del 2023 l'educazione online ha segnato un'importante progresso nell'Unione Europea, riflettendo un incremento sostanziale nell'adozione di questa modalità formativa. Secondo un sondaggio collegato, il 30% degli utenti internet europei aventi un’età compresa tra i 16 e i 74 anni ha riportato di aver partecipato a un corso online o di aver utilizzato materiale didattico online nei tre mesi precedenti alla rilevazione. Questo dato mostra un incremento di 2 punti percentuali rispetto all’anno prima, quando la percentuale si attestava intorno al 28%.

Tra gli Stati membri i Paesi Bassi hanno registrato la quota più alta (54%) di utenti internet impegnati in attività di apprendimento online, seguiti da Finlandia (53%), Svezia (48%), Spagna (47%) ed Estonia (45%). Questi numeri non solo riflettono un crescente interesse verso l'educazione digitale in queste nazioni, ma evidenziano anche la diffusione e nell'adozione di questa modalità educativa all'interno dell'Unione, almeno parzialmente.

Ma, vedendo la percentuale media, è chiaro che non tutti gli Stati sono avanti alo stesso livello in questo ambito. Al contrario, nazioni come Romania (10%), Cipro (16%), Bulgaria (17%), Grecia (17%) e Polonia (18%) hanno mostrato livelli più bassi di partecipazione. Questa disparità solleva questioni importanti riguardo all'accesso e alle opportunità educative online, sottolineando la necessità di politiche mirate a colmare il divario digitale.

In termini di cali o diminuzioni nella partecipazione all'educazione online, la maggior parte dei paesi dell'UE ha registrato un aumento, con i Paesi Bassi ancora teste di serie con un aumento di 12 punti percentuale. Mentre dal lato opposto è la Grecia ad aver registrato un calo nella quota di persone che seguono corsi online o utilizzano materiale didattico digitale. I maggiori incrementi sono stati osservati nei Paesi Bassi (+12 pp) e in Svezia (+7 pp). Al contrario, sono state rilevate diminuzioni su tutti in Grecia (-12 pp), come sopracitato, e a Cipro (-5 pp).

Questi dati rivelano non solo la crescente accettazione di questo strumento di apprendimento valido e accessibile, ma anche le sfide che rimangono nel garantire che l'accesso ad essa sia equo e inclusivo. Le disparità regionali e nazionali nell'adozione di questo sistema di educazione riflettono la necessità di politiche educative e infrastrutturali che possano supportare l'accesso universale all'apprendimento digitale.

Si tratta di opportunità senza precedenti per l'apprendimento flessibile e personalizzato. Tuttavia, per realizzare pienamente questo potenziale, è essenziale affrontare gli ostacoli che limitano l'accesso a questa forma di educazione. Ciò include investire in infrastrutture digitali, promuovere competenze digitali tra tutti i segmenti della popolazione e sviluppare contenuti didattici che siano inclusivi e accessibili.

È imperativo come gli sforzi futuri si debbano concentrare sull'eliminazione delle barriere all'accesso e sulla promozione di un ambiente educativo che valorizzi l'equità e l'inclusione. Con approcci mirati e politiche inclusive, l'educazione online può diventare una leva potente per l'innovazione educativa e la crescita personale in tutta l’Unione e nei suoi partner.

Bootcamp per l’imprenditoria globale e l'innovazione: scopri i dettagli del corso della Thunderbird School of Global Management (Arizona State University) promosso da Tiscali 

Tommaso Fatichidi Tommaso Fatichi   

I più recenti

Quattro italiane al top nella nuova classifica sulle migliori università al mondo
Quattro italiane al top nella nuova classifica sulle migliori università al mondo
La partnership fra Thunderbird School e Tiscali continua: nuovi corsi sempre più avanzati e inclusivi
La partnership fra Thunderbird School e Tiscali continua: nuovi corsi sempre più avanzati e inclusivi
Anche Spotify sperimenta l’educazione online: i dettagli del progetto
Anche Spotify sperimenta l’educazione online: i dettagli del progetto
L’e-learning continua a volare: siti utili per la formazione online
L’e-learning continua a volare: siti utili per la formazione online
thunderbird

Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Sergio d'Arpa

Esperto di supercalcolo, fondatore e CEO di Klinik Sankt Moritz AG, la prima...

Simone Trebbi

Racconta imprese innovative e sostenibili, capaci di avere un impatto concreto...

Carlo Occhinegro

Scrive di storie dell'innovazione, dei protagonisti del mondo dell'imprenditoria...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo digitale.

Innova Italia

Storie, persone, idee del mondo imprenditoriale italiano che guarda al futuro