Marketing digitale, alla scoperta delle logiche dietro i quiz a premi

Marketing digitale, alla scoperta delle logiche dietro i quiz a premi

I quiz a premi sono un potente incentivo per stimolare gli utenti a interagire con un Brand. Il motivo di questa affermazione è sotto gli occhi di tutti: sempre più App di servizi per l’utente hanno implementato nel giro di pochi anni dei programmi fedeltà che portino l’utente ad aprire l’app non solo per guardare le bollette o interagire con il customer care. Delle vere e proprie sezioni dedicate inviano notifiche push con un reminder in cui viene indicato che ogni giorno può essere vinto un premio.

I concorsi a premi quindi sono un ottimo strumento per fidelizzare l’utenza ma anche per fare Lead Generation, ovvero acquisire nuovi contatti da inserire in database. Qui oggi analizziamo quali sono le logiche dietro a una meccanica di gioco molto popolare: il Quiz.

Prima di proseguire però vediamo quali sono le differenze tra le varie tipologie in modo da avere chiaro come le aziende scelgano una meccanica rispetto ad un’altra.

Il Personality Quiz è un test della personalità, in cui viene chiesto di rispondere a delle domande e alla fine scoprire qualcosa su di sé. Molto popolare sui social nei primi anni di Facebook in Italia. Un esempio: “Rispondi alle domande e scopri che personaggio degli Avenger sei”

Trivia Quiz, come suggerisce il nome, invece è una sfida a chi ne sa di più. Le domande prevedono una sola risposta esatta.

Quando si tratta di un quiz a premi a fine partecipazione si avrà il diritto di poter essere estratti tra i vincitori dei prodotti/servizi messi in palio.

Per il Trivia Quiz, Leevia la piattaforma per creare concorsi a premi legali a norma di legge in Italia, ha previsto anche una modalità Instant. Con Instant Trivia Quiz l'utente non dovrà aspettare l’estrazione per sapere se ha vinto ma lo scoprirà subito dopo aver risposto a tutte le domande.

Perché gli utenti partecipano ai quiz a premi

La psicologia dietro un concorso a premi ci indica che l’utente ha voglia di ricevere una ricompensa in cambio di uno sforzo che sta facendo attuando la partecipazione. Il rinforzo positivo fa in modo che rispondere alle domande sia utile e che porterà a un benessere positivo successivo con poco impegno. Quando a richiedere la partecipazione è un Brand molto amato dalla propria community, quest’ultima sarà ben disposta a partecipare per far notare il suo coinvolgimento e si sente parte di un gruppo con cui si condividono interessi e ideali.

A seconda che si tratti un Personality quiz o di un Trivia quiz le spinte sono differenti. Il primo fa leva sulla voglia di conoscere una nuova parte di sé. Infatti i test della personalità ci danno una lettura di noi stessi e può rafforzare il pensiero che abbiamo già. Nella seconda tipologia invece, il Trivia Quiz, la spinta fondamentale è mettersi alla prova, ottenere qualcosa perché si è bravi come segno di riconoscimento rispetto agli altri.

Perchè le aziende organizzano quiz a premi

Generalmente i quiz a premi possono essere delle trovate commerciali. Scavando più affondo però ci sono tre ragioni per cui i Brand organizzano iniziative simili.

Le aziende conoscono bene le leve di cui abbiamo scritto sopra, sul perché gli utenti partecipino e proprio per questo per loro è un modo di far avvenire un'associazione di ricordi positivi con il proprio marchio.

Per gli utenti che già hanno usufruito di beni e servizi dell’azienda è un modo per effettuare un nuovo punto di contatto, per questo spesso fanno parte di una strategia di fidelizzazione. Un altro obiettivo facilmente raggiungibile con i quiz a premi è la lead generation, ovvero la raccolta di dati per incrementare il database di potenziali clienti.

Molte aziende italiane si affidano a software per organizzare concorsi a premi che li aiuti nella realizzazione e messa in pratica della meccanica di gioco e anche per definire le pratiche legislative imposte dal Ministero dello Sviluppo Economico sui concorsi a premi. Uno di questi software è Leevia che, inoltre, è certificato e attento alla privacy di ogni partecipante, come esige la GDPR europea. 

  Sito web  |