Coupon e codici digitali al servizio del settore retail: tutto quello che c'è da sapere

Coupon e codici digitali al servizio del settore retail: tutto quello che c'è da sapere

Il settore retail è stato molto colpito in questo 2020. Gli italiani hanno comprato per mesi solo generi alimentari e la riapertura di tutti gli esercizi commerciali è stata dura. Ora più che mai è importante per gli esercenti commerciali avere un modo per monitorare gli effetti delle nuove campagna pubblicitarie che hanno messo in campo per mostrare vicinanza ai propri clienti. 

Promozioni inviate via email, volantini con sconti, banner online… qualsiasi sia la strategia aziendale in questi tempi di incertezza l’unico modo per sapere il ROI, ovvero la revenue generata dall’advertising, è associare una promo a un codice

L’uso di codici digitali non è un vantaggio solo per l’azienda, ma anche per il consumatore che cerca di “fare l’affare”, comprare solo nei momenti di sconto e risparmiare. La mania dei coupon ha fatto nascere interi network in cui gli italiani si scambiano sconti e consigli sull’acquisto, come il sito piucodicisconto.com che ha condiviso le sue statistiche.

Sono oltre 6 milioni gli italiani che prima di comprare cercano un coupon online e i numeri sono destinati ad aumentare, in concomitanza di festività ed eventi.

Tra i primi eventi in classifica troviamo il Black Friday e le vacanze natalizie. Oltre a questi periodi nazionali, sono numerose le catene retail che per la riapertura creano delle promozioni ad hoc. Con l’uso sempre più diffuso dello smartphone per leggere email e usare app, il mobile couponing è diventato uno strumento molto utile alle aziende per raggiungere e interagire con i clienti.

Generatore di codici coupon per il retail

Esistono dei software che permettono di generare dei codici univoci, da abbinare al singolo cliente in modo da crearne un numero limitato, facendo percepire il valore del coupon come esclusivo e non infinito e disponibile a tutti, e inoltre permette di associare il codice al cliente.

In questo modo si potranno effettuare delle analisi sulla profilazione, calcolare il ROI e fornire uno strumento agli operatori che potranno verificare se il codice sconto è già stato usato in passato o meno.

Piattaforme online, come Leevia, permettono di generare coupon online, gestirli attraverso la dashboard online e senza bisogno di installare alcun software. 

Si prospetta che entro il 2022 saranno più di un miliardo le persone che utilizzeranno coupon attraverso app e dispositivi mobile, da una ricerca di Juniper Research. Sempre la stessa analisi prevede che l’80% dei coupon sarà riscattato dal cellulare. 

 

  Facebook  |  | Sito web  |   | Instagram