Roma supera Milano in quanto a innovazione? Ecco il report

Il FINOM Innovation in Business Index rivela quali sono le città più all’avanguardia in Italia e nel mondo per lo sviluppo di nuove idee e soluzioni di business

Roma città più innovativa d'Italia
Roma città più innovativa d'Italia

La piattaforma di servizi finanziari B2B FINOM.it ha pubblicato uno studio sulle città più innovative del mondo nel business. In quanto azienda leader nell’innovazione tecnologica nel campo degli strumenti finanziari per gli imprenditori e i lavoratori autonomi  in Europa, FINOM ha deciso di realizzare lo studio FINOM Innovation in Business Index per aiutarci a capire quali sono i poli più importanti per l’innovazione, a livello globale e nazionale.

Lo studio prende in considerazione diversi aspetti, come ricerca e sviluppo, presenza di start-up e disponibilità di finanziamenti. Inoltre, l’innovazione è considerata anche in base a singoli settori di attività, come intelligenza artificiale, biotecnologie e Fintech. L’indice, infine, mette in evidenza le città nel mondo con gli ecosistemi più fertili per l’innovazione nel business, e rivela quali sono, tra loro, quelle più all’avanguardia nello sviluppo di nuove soluzioni in ciascun settore.

“In quanto piattaforma di servizi finanziari rivolta alle imprese e ai professionisti, sappiamo che è raro che l’innovazione si verifichi in contesti isolati”, ha commentato il Country Manager Italy di FINOM, Antonio la Mura. “Nel corso degli anni, le aziende innovative di successo hanno dato vita a un ecosistema di supporto nelle loro città, come ad esempio Ferrari, che quasi un secolo fa ha portato posti di lavoro e competenze manifatturiere alla città di Modena. In seguito, grazie alla profonda conoscenza del settore e alla forza lavoro altamente specializzata, anche altre aziende automobilistiche si sono trasferite nella città, come Lamborghini e Maserati. Questo processo ha portato alla creazione della cosiddetta “Terra dei motori” in Emilia-Romagna. La stessa tendenza può essere osservata anche oggi, con diverse città che sono in prima linea nell’innovazione di diversi settori. Ad esempio, lo studio mostra che Boston è la città principale per l’innovazione delle biotecnologie, mentre San Francisco è la città più innovativa nell’ambito delle tecnologie green. Sono città con competenze notevoli in questi settori e una galassia di aziende di fornitori che alimentano la catena di approvvigionamento”.

L’innovazione in Italia e nel mondo

In Italia l’innovazione viene portata avanti da Roma, secondo l’indice, al 68esimo posto rispetto alle 100 città nel mondo più innovative. Sempre in Italia segue Milano al 79esimo posto, Bologna, Padova e Torino rispettivamente ai posti 85, 95 e 98 della classifica.

Nel mondo, invece, San Francisco rimane la prima città, seguita da Pechino e New York. Menzione speciale a Parigi nella top 10 delle città innovative e unica città europea ad avere questo primato.

“Non sorprende vedere che le città con le start-up con più disponibilità di finanziamenti abbiano anche un punteggio alto di finanziamenti con Venture Capital, come nello specifico Londra, New York e San Francisco. Questi fattori ci danno la misura della salute dell’ecosistema innovativo di ciascuna città, e ci fanno vedere le condizioni che devono essere soddisfatte affinché le nuove imprese possano avere successo. Avere un ambiente che faciliti la nascita di start-up può portare molti vantaggi alle città e ai loro residenti, come maggiori opportunità di impiego, un'economia più vitale e la creazione di un ecosistema aziendale che può operare in prima linea nello sviluppo di nuove idee e soluzioni”. spiega la Mura.